Sandro Vacchetti Quotazioni, valore e valutazione opere

Sandro (Alessandro) Vacchetti nasce a Carrù, in provincia di Cuneo nel 1889. Pittore, scultore, ceramista e designer nel 1905 lascia il paese e raggiunge i fratelli Emilio e Pippo a Torino dove inizia ad occuparsi di cartellonistica pubblicitaria. Leggi la biografia completa

Possiedi un’opera di Sandro Vacchetti e vuoi venderla? Affidala a noi. Abbiamo già trattato 5 opere di Sandro Vacchetti  vendute a prezzi superiori rispetto alla stima iniziale.

Richiedi una valutazione gratuita

I nostri esperti sono sempre a disposizione per effettuare valutazioni gratuite e confidenziali.
 

Scegli una delle seguenti modalità:

  1. Invia una richiesta online
  2. Scatta una fotografia e inviala via WhatsApp al numero 339.9908224 
  3. Telefona al Numero Verde 800 9742 41
  4. Scrivici a valutaopera@capitoliumart.it
  5. Prenota un appuntamento
Esperto che effettua una valutazione di opere d’arte

Biografia di Sandro Vacchetti

Sandro (Alessandro) Vacchetti nasce a Carrù, in provincia di Cuneo nel 1889. Pittore, scultore, ceramista e designer nel 1905 lascia il paese e raggiunge i fratelli Emilio e Pippo a Torino dove inizia ad occuparsi di cartellonistica pubblicitaria. Nel 1914 emigra negli Stati Uniti, dove ha un primo contatto con la ceramica, soggiornando a Boston e a New York. Nel 1919, tornato a Torino inizia a collaborare, come direttore artistico, con la fabbrica di giocattoli "Lenci" per la quale disegna numerose ed interessanti bambole, eseguite in pannolenci, che presto rendono famosa la manifattura in tutto il mondo. Nel 1920 viene nominato direttore artistico della ditta. Nello stesso anno inizia a partecipare alle rassegne organizzate dalla Promotrice torinese di Belle Arti. Nel 1928, quando la "Lenci" inizia la sua attività ceramica, è con Gigi Chessa e Giovanni Riva, l'asse portante della manifattura. Nel 1934 lascia la direzione artistica della "Lenci", ormai agonizzante, e apre a Torino, in società con il ceramista torinese Nello Franchini, la manifattura "Essevi", che prende il nome dalle sue iniziali, continuando una produzione simile a quella realizzata alla "Lenci". Tra il 1942 e il 1945 Vacchetti si trasferisce a Carrù, in provincia di Cuneo, dove anche se solo episodicamente, continua a realizzare ceramiche. Nel 1952 Sandro Vacchetti cessa la sua attività artigianale e, chiusa la fabbrica di ceramiche, torna a dedicarsi, per alcuni anni, esclusivamente alla pittura. Nel 1962 si trasferisce per alcuni anni a Roma dove apre un laboratorio ceramico denominato "Crea" Muore a Torino nel 1976.

© 2024 Capitolium Art | P.IVA 02986010987 | REA: BS-495370 | Capitale Sociale € 10.000 | Er. pubbliche 2020

Privacy policy Cookie Policy Credits

Dati personali

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Dati opera

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Trascina qui per caricare
o
Seleziona file
Campo obbligatorio Peso massimo dell'immagine 20MB

Campo obbligatorio
C'è stato un problema. Contatta il supporto.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.

Dati personali

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio

Dati opera

Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Campo obbligatorio
Trascina qui per caricare
o
Seleziona file
Campo obbligatorio Peso massimo dell'immagine 20MB

Campo obbligatorio
C'è stato un problema. Contatta il supporto.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.