Angeli, Olivieri, De Carli Quotazioni, valore e valutazione opere

Seguace e amico di Gio Ponti, a cui nel 1962 succede nella cattedra di Architettura degli interni, Arredamento e Decorazione al Politecnico di Milano, Carlo De Carli (Milano, 1910 – 1999) è stato, oltre che progettista, promotore del mobile italiano, incluso impegnato nell'incremento delle relazioni tra designer, artigiani, industriali, architetti, docenti e aziende, in particolare i mobilieri della Brianza. Sin dagli esordi negli anni '30, De Carli mira a conciliare nei suoi arredi funzionalità e forme che vanno oltre la rigidità razionalista, lavorando sul dinamismo di elementi geometrici che creano una tensione plastica molto riconoscibile nei suoi arredi. Read the full biography

Do you own a work of Angeli, Olivieri, De Carli and want to sell it? Trust it to us. We have already covered 15 opere di Angeli, Olivieri, De Carli   sold at higher prices than the initial estimate.

Request a free valuation

Our experts are always on hand to carry out free and confidential valuations.
 

Choose one of the following procedures:

  1. Send us a request online
  2. Take a picture and send it via WhatsApp to 339.9908224
  3. Call the freephone number 800 9742 41
  4. Write to us at valutaopera@capitoliumart.it
  5. Book an appointment
Esperto che effettua una valutazione di opere d’arte

Some works by Angeli, Olivieri, De Carli already presented at auction

Biografia di Angeli, Olivieri, De Carli

Seguace e amico di Gio Ponti, a cui nel 1962 succede nella cattedra di Architettura degli interni, Arredamento e Decorazione al Politecnico di Milano, Carlo De Carli (Milano, 1910 – 1999) è stato, oltre che progettista, promotore del mobile italiano, incluso impegnato nell'incremento delle relazioni tra designer, artigiani, industriali, architetti, docenti e aziende, in particolare i mobilieri della Brianza. Sin dagli esordi negli anni '30, De Carli mira a conciliare nei suoi arredi funzionalità e forme che vanno oltre la rigidità razionalista, lavorando sul dinamismo di elementi geometrici che creano una tensione plastica molto riconoscibile nei suoi arredi. Dopo la Seconda Guerra Mondiale (durante la quale viene fatto prigioniero dai tedeschi), inizia il suo periodo produttivo più fertile, principalmente articolato su sedie e tavoli che negli anni '50 saranno prodotti da Cassina (come la sedia "683", vincitrice del primo Compasso d'Oro nel 1954), Tecno, Sormani, Longhi e Cinova, portando l'Italian design a un'affermazione sempre maggiore nel panorama internazionale. De Carli collabora spesso con Renato G. Angeli e Luigi C. Olivieri, come nel caso della ‘Mostra dell’Ufficio Moderno’ (VII Triennale di Milano, 1940). Qui i tre architetti hanno mostrato una scrivania “a pianta centrale” per il direttore di un'agenzia pubblicitaria e la sua segretaria, realizzata in rovere di Slavonia e vetro temperato. Era una sorta di ‘isola’ al centro dello spazio, pensata per coinvolgere due persone in un dialogo serrato, faccia a faccia. Per Angeli, De Carli e Olivieri la scrivania, 'invece di essere il solito tavolo per le carte e il calamaio, diventa il centro nevralgico dell'ufficio, in rapporto diretto con tutto ciò che è materiale di studio o di lavoro di chi vi è seduto' (Angeli, De Carli & Olivieri, 1940, p. 60).

© 2024 Capitolium Art | P.IVA 02986010987 | REA: BS-495370 | Capitale Sociale € 10.000 | Er. pubbliche 2020

Privacy policy Cookie Policy Credits

Personal details

Required field
Required field
Required field
Required field
Required field

Work details

Required field
Required field
Required field
Required field
Required field
Drag here to upload
or
Select file
Required field Maximum image file size 20MB

Required field
A problem has occurred. Contact support.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.

Personal details

Required field
Required field
Required field
Required field
Required field
Required field

Work details

Required field
Required field
Required field
Required field
Required field
Drag here to upload
or
Select file
Required field Maximum image file size 20MB

Required field
A problem has occurred. Contact support.
Grazie
La tua richiesta è stata inviata con successo.
Ci metteremo in contatto con te il prima possibile.